Progetti | Mater.ia
322
page-template,page-template-full_width,page-template-full_width-php,page,page-id-322,bridge-core-1.0.6,ajax_fade,page_not_loaded,,qode_grid_1300,qode-content-sidebar-responsive,qode-child-theme-ver-1.0.0,qode-theme-ver-18.2,qode-theme-bridge,disabled_footer_top,qode_header_in_grid,wpb-js-composer js-comp-ver-6.0.5,vc_responsive

Progetti

Etn.ia

Etn.ia è un progetto di comunicazione dedicato alla promozione e alla valorizzazione del delle aree interne dell’Irpinia e della Campania, in uno storytelling d’eccezione.

 

Sono racconti di artisti locali, artigiani custodi di antichi mestieri andati perduti con l’esplosione del consumismo, persone che, con caratteristiche esclusive, sono diventate patrimonio immateriale delle aree distrettuali di provenienza, tutte attraverso contenuti multimediali (materiale grafico, foto, video e testi), veicolati su (mettere link sito), in formato blog e con attività di divulgazione ed eventi itineranti.

 

Etn.ia è la voce narrante di chi ha deciso di restare per contrastare lo spopolamento e le criticità della provincia di Avellino e della regione tutta, rafforzando il sentimento di appartenenza e il valore identitario con un intervento di network locale.

Agroalimentare e Turismo

Agroalimentare e Turismo, è un progetto che mette in connessione l’agroalimentare di qualità e sostenibile e un turismo responsabile capace di apportare un valore aggiunto al territorio. I due settori concepiti in un unico sistema, potranno rappresentare un volano per avviare uno sviluppo sostenibile delle aree interne.

 

Attraverso lo studio approfondito dei settori in questione e l’analisi delle realtà che, con dedizione e rispetto per l’ecosistema, lavorano sul territorio, si strutturerà un osservatorio permanente per lo sviluppo di progetti in merito. Nei momenti di studio, progettazione, analisi e dibattiti pubblici verranno coinvolti gli studenti, gli operatori e i tecnici di settore e gli attori istituzionali e non del territorio.

Il rito della vendemmia

Dalla preparazione alla Gran Curmà

Il rito della vendemmia ancora oggi si riempie di un valore storico e antropologico, tale valore è stato tramandato di generazione in generazione attraverso antichi saperi contadini, maestranze e aneddoti. La vendemmia nel corso del tempo non ha perso quel forte significato sociale e di comunione. Donne, uomini e bambini si riuniscono nelle vigne e insieme lavorano per lo stesso obiettivo. 

 

Mater.ia, intende rivitalizzare e riqualificare il rito della vendemmia, mettendone in luce il forte valore di comunanza, per andare a riscoprire e valorizzare, in modo attento e responsabile, il territorio della provincia di Avellino e l’arte contadina. 

 

Il progetto segue l’intero rito, dalla preparazione che inizia a fine agosto, fino alla Curmà, l’evento di fine vendemmia per celebrare il raccolto, onorato con un momento culinario e conviviale di partecipazione collettiva dei lavoratori. Gli avventori, provenienti da ogni dove, spesso ricevevano ospitalità dagli indigeni, emblema di un sentimento di fratellanza. 

One Summer Weekend

One Summer Weekend, il network locale su ruote. 

L’evento estivo, nato con l’intento di unire gli appuntamenti di “Irpinia in Vespa International” e “My Family 2019 – raduno dei Maggiolini”, promuovono il territorio in un sistema di valorizzazione integrato, dei beni materiali e immateriali della provincia. 

La kermesse, che prevede un soggiorno prolungato, consente il ravvivamento economico delle imprese commerciali locali, soprattutto delle aziende più piccole e dell’artigianato locale, utile ad aumentare la portata economica interna. Inoltre, la presenza di avventori provenienti da ogni parte d’Italia, e non solo, servirà ad attuare il valore dell’accoglienza, nella sua massima espressione, utile alla crescita culturale, sociale ed economica dei paesi coinvolti.

 

One Summer Weekend 2019

Alla prima edizione, del 12/13/14 Luglio 2019, hanno aderito al progetto otto comuni della provincia quali  Melito Irpino, Grottaminarda, Ariano Irpino, Sant’Angelo all’Esca, Chiusano San Domenico, Castelvetere sul Calore , Rocca San Felice, Mirabella Eclano, Associazioni di volontariato e culturali ed enti Pro Loco, attività commerciali di Melito Irpino e dei paesi coinvolti, l’ampia rete costituita ha permesso di ospitare oltre 100 vespisti provenienti da tutt’Italia e una delegazione dal Belgio e più di 150 appassionati di maggiolini d’epoca. I momenti culturali, ludici e di intrattenimento hanno consentito di dar vita ad uno scambio culturale tra i viaggatori e le comunità dei paesi coinvolti.

Ubuntu

Ubuntu è un valore, un sentimento umano di benevolenza verso il prossimo, un concetto proveniente dall’Africa sub-sahariana e significa ‘io sono perché noi siamo’. Mater.ia affronterà le tematiche della sua terra e del suo popolo, con momenti dedicati alle tradizioni locali e regionali, al folklore in tutte le dimensioni artistiche. Artisti, artigiani, contadini, personaggi e tutti gli attori del territorio, avranno l’occasione di raccontarsi, raccontare i propri sogni e i progetti, e narrare una nuova visione della propria gente e dei posti che abita e vive, che nasce da qui ma viaggia e si trova ovunque, perché Ubuntu è chiunque, è tutta l’umanità che ha qualcosa da dire.

 

Mater.ia, quindi, metterà a disposizione il suo bagaglio cognitivo e culturale per viaggiare comodamente e sorprendentemente all’interno del suo territorio e delle risorse che la rendono così unica.  

 

Inoltre, si occupa attivamente di progetti dedicati al sociale, in sostegno ai valori della solidarietà internazionale e dell’accoglienza nella sua globalità, mettendosi in contatto e cooperando con grandi e piccoli ambasciatori.